La Bottega della memoria futura

Conoscere il passato, raccontare il presente, progettare il futuro

… ripetè Alice con grande stupore “Non posso ricordarmi le cose prima che avvengano”

“E’ una memoria di scarso valore quella che lavora solo per il passato” osservò la Regina

da Il mondo di Alice – Lewis Carroll

Canapone ha vissuto quasi 8 anni nel piccolo zoo di Firenze. Coccolato dai bambini fiorentini, fino alla tragica notte dell’alluvione del 1966. Ma come arrivò a Firenze, perchè gli fu dato nome Canapone? Ricostruiamo la vicenda leggendo le pagine de La Nazione di aprile/maggio 1959 

Fin dal 1954, giorno della sua inaugurazione, il viale dei Bambini è stato una zona pedonale. Spina dorsale dell’Isolotto, non solo urbanistica ma di vita. Dopo quasi 70 anni raccogliamo la memoria di chi ci ha vissuto, giocato, lottato, cantato, ballato… insomma di chi si è ritrovato su quelle panchine, crescendo insieme.

A Kunfida, sul Mar Rosso, il 7 gennaio 1912 la Marina italiana combattè una battaglia contro l’Impero Ottomano.  Bombardò e affondò sette navi nemiche e ne catturò una. Le foto originali e mai edite di quella battaglia sono state ritrovate in un cassonetto a Firenze. Chi le scattò?

La memoria conta veramente se tiene insieme l’impronta del passato e il progetto del futuro

Italo Calvino

Chi siamo

Raccoglitore di memoria

Per le scuole

la Bottega della Memoria Futura

Conoscere il passato, raccontare il presente, progettare il futuro

Contattaci

whatsapp 371 3910752

bottegamemoria@gmail.com